Teleradio Padre Pio

Buongiorno, oggi è sabato 27-05-2017, Sant'Agostino di Canterbury
RSS

Invia la tua preghiera

Invia la tua preghiera

Invia la tua offerta

Invia la tua offerta

Advertising


Giubileo della Misericordia: riflessioni di chiusura


23-11-2016 - Autore: Michele Ciani Condividi

Giubileo della Misericordia: riflessioni di chiusura

 

Il Giubileo della Misericordia ha segnato un anno importante in cui riscoprire l'amore del Padre attraverso un cammino personale e comunitario mirato a vivere autenticamente la bellezza dell'abbraccio tra noi fratelli. La chiusura della Porta Santa ha per noi una doppia valenza simbolica: da un lato la fine di questo periodo "straordinario" di opportunità spirituale, di meditazione profonda e di riconsiderazione della propria vita, dall'altro l'inizio di un nuovo capitolo, di un nuovo senso della propria esistenza. Quello che si "chiude" è lo "straordinario" dell'evento giubilare per far sì che la Misericordia possa sciogliersi nell' "ordinario" delle nostre scelte di vita. Le porte del cuore rimangono e devono rimanere aperte a Cristo perché lo Spirito Santo possa continuare ad agire in noi per realizzare tra di noi quel sodalizio fraterno da degni figli di Dio. Il passaggio attraverso la Porta Santa ci ha permesso di incontrare l'Amore del Padre e adesso il nostro compito è di "uscire" ed essere portatori di quello stesso amore ai nostri fratelli. L'attenzione alla persona guidi quotidianamente i nostri passi, chiunque sia l'altro che possiamo incontrare sulla nostra strada: ospite, familiare, amico, collega, "donando con amore per poi sparire" soprattutto nei confronti di chi ne ha più bisogno. Riuscire a non dimenticare mai l'esempio di San Pio che dedicò la sua vita agli altri illuminato da un vivo desiderio di misericordia, perdono e partecipazione affettiva è la nostra preghiera al Signore.

TV


Pensieri di San Pio

Padre Pio
Ti saluto, o Maria. Saluta Gesł da parte mia
Firma Padre Pio

Advertising


Partita IVA 03466760711 - Cod. Fisc. 94067460710